Università degli Studi di L'Aquila

Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale

La sicurezza nell'Industria manifatturiera: 1 ricerca dei dispositivi
 

UNI EN 12409

 

Termoformatrice: Macchina che rende formabile un foglio di materiale termoplastico riscaldandolo e deformandolo con l’ausilio del vuoto o dell’aria compressa o di un qualunque altro sistema di stiro.

Svolgitore di film: Unità in cui un rotolo di film è fissato e svolto in funzione del processo di fabbricazione.

Rotolo di film: Foglio continuo avvolto attorno ad un’anima.

Unità di alimentazione di fogli singoli: Unità costituita da un caricatore di fogli singoli e da un dispositivo di movimentazione. Il dispositivo di movimentazione preleva i fogli individualmente e li immette nell’unità di alimentazione del materiale della termoformatrice.

Alimentazione del materiale: Unità in cui ha luogo l’orientamento e la guida del film o del foglio singolo prima che siano afferrati dal dispositivo di trasporto.

Dispositivo di trasporto: Dispositivo che trasferisce, ciclo per ciclo, il film o il foglio singolo tra le varie unità di una termoformatrice. Una termoformatrice può avere uno o più dispositivi di trasporto.

Unità di riscaldamento: Dispositivo che riscalda il materiale termoplastico prima della formatura. Il riscaldamento può essere integrato nella stazione di formatura. Il dispositivo può essere costituito, per esempio, da:

- radiatori riscaldanti,

- piastre riscaldanti,

- rulli riscaldanti,

- impianti ad aria calda.

Unità di preriscaldamento: Dispositivo che riscalda il materiale termoplastico a monte del sistema di riscaldamento. Il dispositivo può essere costituito, per esempio, da:

- radiatori riscaldanti,

- piastre riscaldanti,

- rulli riscaldanti,

- impianti ad aria calda.

Unità di riscaldamento dei bordi: Dispositivo che riscalda i bordi del film o del foglio prima che siano afferrati dal dispositivo di trasporto. Il dispositivo può essere costituito, per esempio, da:

- radiatori riscaldanti,

- piastre riscaldanti,

- impianti ad aria calda.

Stazione di formatura: Unità in cui ha luogo la formatura del film o del foglio. Comprende tutti i dispositivi di:

- chiusura, fissaggio e apertura degli stampi;

- ausilio alla formatura, per esempio punzoni di stiro, scatole di presoffiaggio ecc.;

- posizionamento o fissaggio del film o del foglio termoplastico durante il processo di formatura;

- alimentazione di elementi addizionali nella stazione di formatura, per esempio etichette o inserti.

Stampo: Stampo in cui il film o il foglio singolo prende la sua forma definitiva.

Punzoni di stiro: Ausilio meccanico per facilitare la formatura.

Telaio di serraggio: Telaio per fissare i bordi del film o del foglio singolo durante la formatura.

Piano mobile: Parte della macchina alla quale è fissato uno stampo.

Estrattore: Dispositivo utilizzato per estrarre dallo stampo i pezzi formati finiti.

Stazione di finitura: Una o più unità in cui i pezzi formati sono punzonati, tagliati, formati localmente, per esempio per la laminatura dei bordi, o lavorati meccanicamente con un utensile. La stazione di finitura può essere associata alla stazione di formatura.

Stazione di impilaggio: Unità in cui i pezzi formati o tagliati sono impilati per formare unità più grandi prima di essere estratti dalla macchina.

Gabbie di impilaggio: Dispositivo che raccoglie e impila i pezzi finiti.

Compressore di impilaggio: Dispositivo che comprime i pezzi finiti nella gabbia di impilaggio.

Guide di impilaggio: Dispositivo che porta i pezzi formati, impilati e finiti, all’esterno della gabbia di impilaggio.

Stazione di scarico: Zona in cui il foglio o i pezzi formati, individualmente o in unità più grandi, sono scaricati dalla termoformatrice.

Avvolgitore di foglio residuo: Unità in cui è avvolto il foglio residuo proveniente dalla stazione di finitura.

Unità di taglio: Ghigliottina o altro dispositivo di taglio che taglia il film longitudinalmente o trasversalmente. Il film può essere tagliato, per esempio:

- prima o dopo la stazione di formatura, al fine di separare i pezzi formati;

- dopo la stazione di finitura, al fine di facilitare la manipolazione degli scarti.

Dispositivo di consenso: Interruttore azionato manualmente, per esempio un commutatore a chiave, grazie al quale il sistema di comando è informato, dopo l’apertura e la chiusura dei ripari, che è libera una zona pericolosa in cui è possibile l’accesso con il corpo intero.

Intervento manuale ciclico: Intervento in ciascun ciclo di lavoro.

Intervento manuale non ciclico: Intervento che ha luogo soltanto occasionalmente durante il funzionamento della macchina.

 

Macchina per fogli singoli (l'alimentazione del materiale è realizzata alternativamente da un caricatore di fogli singoli o da un rotolo di film continuo)

 

 

Macchina per film continuo (formatura e finitura combinate)

 

 

Macchina per film continuo (formatura e finitura separate)