UniversitÓ degli Studi di L'Aquila

Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale

La sicurezza nell'Industria manifatturiera: 1 ricerca dei dispositivi
 

UNI 9506

Calandra: Macchina per la produzione di fogli continui di gomma e materie plastiche, con eventuale inserto tessile o metallico, mediante il passaggio del materiale attraverso cilindri paralleli sovrapposti.

Dispositivo di arresto di emergenza: Sistema che provoca, quando azionato, l'arresto e l'inversione di movimento dei cilindri.

Dispositivo di rallentamento: Sistema che comanda il rallentamento della velocitÓ dei cilindri ed un valore prefissato.

Zona di pericolo: Zona compresa tra la generatrice di contatto dei cilindri e la generatrice di ciascun cilindro tale che l'angolo al centro che esse formano sia uguale a 57░, misurato sui cilindri costituenti moto divergente.

 

 

Zona di pericolo non accessibile: Zona di pericolo, posta ad altezza maggiore di 2 m dal piano di lavoro e/o da eventuali piattaforme sopraelevate facilmente accessibili, o comunque protetta mediante riparo fisso.

Riparo fisso: Schermo fisico che impedisce l'accesso alla zona di pericolo, la cui rimozione Ŕ possibile soltanto con l'uso di specifici attrezzi.

Organo di azionamento del dispositivo di arresto di emergenza: Barra di sicurezza o altri organi di pari efficacia che, se azionati, provocano l'intervento del dispositivo.

Barra di sicurezza di tipo estraibile: Barra rigida montata fra due riscontri di sostegno.

Barra o schermo di sicurezza di tipo oscillante: Barra o schermo di sicurezza incernierati a mezzo di due manovelle.