back


626 Sicurezza Macchine: 3 controllo dei costi della sicurezza e gestione del rischio

Stima degli effetti di interventi di
riduzione e gestione del rischio

Google  
 

L'analisi delle variazioni nella struttura dei costi della sicurezza - ovvero delle traslazioni di tutte le curve di costo - prodotte dai fenomeni dinamici esterni all'azienda o dagli interventi di miglioramento previsti dal management consente la previsione di un nuovo punto di ottimo (livello di rischio economicamente ottimo). E' in funzione di tale valore di costo minimo  e della proporzione con cui le diverse categorie di costo della sicurezza vi contribuiscono che è possibile per il management stabilire l'entità e l'allocazione del budget annuo per il miglioramento della sicurezza.
Tale attività richiede:

  • l'individuazione di tutti gli interventi  che effettivamente si intendono realizzare nel nuovo esercizio a fronte delle priorità di efficacia individuate nella fase precedente;

  • l'allocazione del budget in funzione non solo degli investimenti ma anche dei costi di esercizio della sicurezza che si stima di dover sostenere a fronte delle variazioni previste nelle curve di costo.

L'obiettivo da perseguire è il posizionamento dell'azienda nel nuovo punto di ottimo, determinato dall'effetto complessivo di tutti i fenomeni dinamici, esterni e interni dell'azienda stessa.

Si fa riferimento ad azioni di tipo decisionale di gestione del rischio che, di conseguenza, sono soggette di decisione e pianificazione da parte del management aziendale in base agli obiettivi gestionale perseguiti. Anche in questo caso, a fronte di un certo esborso economico C, quale sia il miglioramento in termini di gestione del rischio e riduzione del livello di rischio (ΔIR). La riduzione del rischio realizzata attraverso specifici interventi di diversa natura (tecnici, organizzativi, formativi) può essere oggetto di stima facendo riferimento ai dati degli infortuni ritenuti correlati al fattore di rischio oggetto di intervento  e stimandone il tasso di riduzione conseguibile grazie all' intervento stesso. Avendo a disposizione i valori stimati di C e ΔIR partendo dall'equazione della curva ottenuta con valori di consuntivo, si può prevedere il posizionamento della nuova curva dei costi di riduzione del rischio. La convenienza economica dell'intervento sarà data dalla differenza tra i valori del costo totale prima e dopo l'eventuale provvedimento di gestione del rischio. La misura di ΔCtot è utile anche per il confronto e la selezione  tra diversi interventi di riduzione del rischio potenzialmente realizzabili. Avendo a disposizione un ammontare limitato di risorse finanziarie, si potrà definire una scala di priorità che tenga conto, oltre che del grado di riduzione del rischio, anche dei benefici economici ottenibili da una corretta gestione del rischio.

back