back

Università degli Studi di L'Aquila

Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale

La sicurezza nell'Industria manifatturiera: 3 analisi costo/benefici

La variazione delle curve di costo nel tempo

Le quattro curve che nel modello presentato contribuiscono alla determinazione della curva di costo totale possono traslare o mutare nel tempo; alcuni di questi spostamenti e mutamenti possono essere guidati o indotti da attori interni o esterni all'azienda. Con il termine "fenomeni dinamici indotti" ci si riferisce agli spostamenti delle varie curve di costo che possono essere provocati o guidati al fine di raggiungere determinati scopi. In questo senso, si devono distinguere fondamentalmente due tipi di fenomeni ai quali corrispondono diverse cause, la cui distinzione si basa su  sulla tipologia di attori responsabili degli spostamenti e mutamenti delle curve di costo.
 Nel primo tipo raccogliamo i cosiddetti "fenomeni dinamici di tipo interno", in quanto provocati e guidati da attori interni all'azienda, come il management. Questi ultimi agiscono sulla struttura dei costi della sicurezza per fare in modo che l'aumento del livello di sicurezza possa portare anche alla riduzione del livello di costo totale. A questo scopo si può decidere di mutare o incrementare certe voci di spesa piuttosto che altre, effettuare investimenti nel campo della sicurezza, stipulare assicurazioni integrative per una maggiore copertura degli indennizzi, ecc.
Il secondo tipo di fenomeni comprende tutti quelli che vengono innescati da attori esterni all'azienda e che quest'ultima si trova in un certo senso a subire, adattando di conseguenza la propria strategia di gestione della sicurezza; si parlerà quindi di "fenomeni dinamici di tipo esterno". Il Governo, gli Enti normatori nazionali e internazionali, gli organi di vigilanza o gli Enti assicurativi sono esempi di attori esterni all'azienda in grado di modificare la struttura dei costi della sicurezza; per esempio attraverso nuove normative, politiche di sgravio fiscale per interventi destinati al miglioramento della sicurezza, modifica dei premi assicurativi, ecc.
Poiché le curve componenti che che possono essere direttamente controllate dal management sono la curva dei costi di riduzione del rischio e la curva di contenimento delle conseguenze, occorre capire chi e come possa fare leva su di esse per arrivare a operare traslazioni sulla curva di costo totale. Infine, vale la pena osservare che è anche possibile agire sulla curva dei costi di rischio sensibile, seppure in maniera minore.
Per quanto riguarda la curva dei costi di riduzione del rischio, essa è lo strumento principale sul quale il management di un'azienda può agire attraverso spese o investimenti finalizzati alla riduzione del rischio. Variando la struttura dei costi e dedicando alla prevenzione più risorse, ci si prefigge di elevare il livello di sicurezza dei lavoratori. Tra i fenomeni di tipo esterno che possono provocare spostamenti della curva dei costi di riduzione del rischio, si trova il processo tecnologico; non si tratta in questo caso di un attore, ma di una generale tendenza ad avere a disposizione sistemi sempre più efficaci e sicuri a costi nel tempo sempre più contenuti, fatto che spinge la curva verso destra e in basso. Anche il legislatore può provocare spostamenti di questa curva attraverso, per esempio, politiche di sgravio fiscale per misure di prevenzione, ovvero politiche che indirizzino le aziende verso azioni di miglioramento della sicurezza contenendo i costi operativi.
La curva dei costi di contenimento delle conseguenze costituisce un'altra leva esterna a disposizione del legislatore, il quale può incidere su di essa, per esempio attraverso lo strumento assicurativo, che costituisce una parte molto rilevante dei costi di gestione.
Da u
n punto di vista interno all'azienda, si può agire sulla curva dei costi di contenimento delle conseguenze attraverso la gestione di un presidio sanitario. La dimensione dell'azienda può infatti giustificare la presenza di un presidio sanitario, in mancanza del quale si dovrebbe ricorrere all'esterno per qualsiasi tipo di medicazione con costi spesso più elevati. In questo caso, le curve coinvolte sono quelle di contenimento delle conseguenze e di rischio sensibile.

Possibili interventi di variazione delle curve di costo
Curve interessate Strumento Tipo di leva Attore
Interna Esterna
Costi di riduzione del rischio Interventi di riduzione del rischio X   Management aziendale
Restrizione della normativa   X Legislatore
Incentivi
Sgravi fiscali
  X Legislatore
Progresso tecnologico   X Sviluppo economico
Costi di contenimento delle conseguenze Politica economico-fiscale di governi / istituzioni   X Legislatore
Costi di contenimento delle conseguenze
Costi per rischio sensibile
Stipula / Recesso di assicurazioni facoltative X   Management aziendale
Interventi sulla struttura sanitaria aziendale X   Management aziendale
Costi per rischio sensibile Sistema di indennizzo degli infortunati   X Legislatore

 

back