back

Università degli Studi di L'Aquila

Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale

La sicurezza nell'Industria manifatturiera: 3 analisi costo/benefici

Gestione della sicurezza:

un modello di lettura del problema decisionale

Precedentemente sono state analizzate le diverse ottiche con cui classificare i costi aziendali inerenti la gestione della sicurezza. Le pratiche aziendali con cui proporre una differente metodologia di stima sono funzione dell'utilizzo che si intende fare di tali voci di bilancio:

La metodologia di classificazione che più si adatta al metodo di analisi proposto da un punto di vista di contabilità aziendale è la classificazione in due categorie di costo:

Tuttavia dal punto di vista di gestione operativa e del miglioramento della sicurezza, l'entità e la variazione dell'indice di rischio sono le due variabili di cui sono funzione gli investimenti e i costi di esercizio legati alla gestione della sicurezza. Infatti tutti gli interventi sono mirati alla riduzione del rischio sensibile o latente a cui sono soggetti i dipendenti e l'efficienza dell'attività produttiva.
A questo punto due possibili e diverse strategie di intervento definite da una relazione di complementarietà sono:

Tenendo conto di un'applicazione di tale metodologia di definizione di potenziali strategie di intervento si può giungere ad una classificazione dei costi aziendali relativi la sicurezza strutturata in quattro tipologie principali:

 

  Costi di riduzione del rischio Costi di contenimento delle conseguenze Costi per rischio sensibile Costi per rischio latente
Costi espliciti
  • Formazione
  • DPI
  • Rinnovo impianti
  • Manutenzione progammata
  • Controlli e audit
  • Procedure, organizzazione
  • Funzione sicurezza
  • Premi assicurativi
  • Ufficio e consulenze legali
  • Struttura sanitaria
  • Pronto soccorso
  • Indennizzi
  • Multe e sanzioni (a seguito di incidente)
  • Danni materiali, perdita di risorse
  • Perdita di prodotti
  • Manutenzione a guasto

 

  • Multe e sanzioni (a seguito di visite ispettive)
  • Incentivi di rischio per il personale
Costi nascosti    
  • Ore di lavoro perse

  • Mancata produzione

  • Lavoro temporaneo

  • Lavoro straordinario

  • Costi di immagine ( perdita di fornitori nella supply chain, perdita di clienti, perdita netta di capitalizzazione dovuto alla variazione del valore azionario)

  • Conflittualità interna
  • Turnover
  • Inefficienza produttiva
  • Costi della non qualità
  Area coperta dai tradizionali sistemi di contabilità aziendale

 

back