back


626 Sicurezza Macchine: 3 controllo dei costi della sicurezza e gestione del rischio

Costi della sicurezza nascosti ed espliciti

Google  
 

Rappresenta sicuramente tra tutti i modelli di lettura e di classificazione di voci di costo inerenti la sicurezza aziendale il più adattabile alle necessità di un tool gestionale.
Con Costi nascosti  indichiamo tutte le voci di costo che non compaiono normalmente nella contabilità aziendale e che di conseguenza risultano di difficile individuazione e stima oppure che ad una prima e superficiale lettura sembrerebbero non così strettamente attinenti la gestione della sicurezza.

 Nonostante la genericità, la definizione adottata evidenzia due aspetti o per meglio dire due sottocategorie, di costi nascosti:

  • Le voci che di solito non vengono individuate nell' ambito di passività derivanti da livelli di sicurezza bassi e volendo citare alcune voci sicuramente i costi dovuti a conflittualità interna o i costi di immagine son da tenere in debita considerazione anche se di difficile stima;

  • Le voci di costo che pur essendo misurabili sono attribuiti ad altre cause ritenute estranee l'infortunio o la prevenzione, quali costi di mancata produzione dovuti alla scarsa inefficienza produttiva; senza dimenticare che possibili passività possano essere generate ad ulteriori problematiche che ruotano comunque attorno al tema fondamentale della sicurezza come l'ergonomia del posto di lavoro o l'inedaguatezza dei dispositivi di protezione individuale.

In letteratura emerge la convinzione che i costi nascosti rappresentino volendo fare un paragone concreto ed esemplificativo la parte nascosta dell'iceberg dei costi dell'infortunio. Sicuramente il rapporto tra costi espliciti e nascosti  dipende in maniera diretta dal particolare scenario aziendale di cui si sta sviluppando l'analisi contabile come ad esempio il settore, la magnitudo e la frequenza degli infortuni e la sensibilità del personale della funzione sicurezza addetto al rilevamento e alla stima di tali passività. Un riferimento ragionevole può essere quello che stima l'incidenza dei costi nascosti pari a circa 4 volte i costi espliciti.

 

back