back

Università degli Studi di L'Aquila

Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale

La sicurezza nell'Industria manifatturiera: 1 ricerca dei dispositivi

Apparecchiature protettive elettrosensibili:

Barriere di sicurezza immateriali
 

Ricerca effettuata per:

 

Questi apparecchi sono barriere fotoelettriche composte da diversi raggi infrarossi allineati sopra una barra trasmittente ed una barra ricevente. L’interruzione di uno dei fasci è sufficiente per rilevare la penetrazione nelle zone intorno agli impianti pericolosi e disattivare i relè di uscita collegati all’arresto d’emergenza della macchina pericolosa.
Le barriere di sicurezza fotoelettriche formano una barriera di fasci infrarossi paralleli che vengono attivati consecutivamente secondo un processo multiplex ad una velocità di scansione elevata. Un fascio specifico fornisce la sincronizzazione precisa.
L’altezza di protezione normale dipende dal numero di fasci e dalla distanza che separa le lenti. Sono in genere inclusi 3 modi di riavviamento
.
Le rispettive risoluzioni delle diverse barriere immateriali permettono il rilevamento di dita, mani, arti o corpi in avvicinamento. A seconda delle caratteristiche della macchina da proteggere, dell’ambiente e del tipo di sicurezza richiesto, una barriera immateriale può essere installata secondo un approccio normale, parallelo o angolare. Per il rilevamento perimetrale totale, si usano in genere specchi a bassa perdita di riflessione per garantire una portata sufficiente.

 



Benefici della soluzione:

  • Alta affidabilità grazie alla sicurezza positiva controllata

  • Allineamento ottico ed indicatori di uscita

  • Lunghe distanze di scansione possibili

  • Tempo di scansione stabile e preciso

  • Immunità generale all'interferenza elettrica alla luce ambiente e agli schizzi di saldatura

  • Controllo affidabile del sistema

Limiti della soluzione:

  • Distanza di sicurezza minima

  • Ingombro elevato

  • E' spesso necessario aggiungere anche ripari

 

Norme da seguire:

  • Le norme EN 294 e EN 811 definiscono le distanze di sicurezza per prevenire l'entrata degli arti degli operatori nelle zone  intorno agli impianti pericolosi
  • Norma EN 954-1 per interfaccia
  • EN 999 per determinare la distanza di sicurezza adeguata
  • EN 1050 per la valutazione dei rischi
  • La norma IEC/EN 61496-1/2 determina i requisiti generali applicabili alle apparecchiature protettive attive elettrosensibili e optoelettroniche
  • OSHA 1910.212
  • ANSI B11.20

 

Ricerca dei fornitori

 
gas, CNC machining center, micrometer, right angle gear reducer, vacuum cleaner
Over 45,000 industrial products

 

Normativa legale

 

Per ulteriori informazioni

Se si vuol procedere ad un'analisi più approfondita:

Google
 

 2  

 

  valutazione funzionale   

 

back