back


Logistica: 2 Trasporti

Costi di trasporto

www.valocchi.eu   Logistica   Trasporti   Trasporti: Scelta della tipologia di servizio   Ferrovia   Trasporti su gomma  Aereo   Trasporti marittimi  Condotta   Trasporti intermodali  Container   Tariffe   Calcolo tariffa   Documenti di trasporto   Servizi speciali di trasporto   Servizi speciali di terminal   Routing e scheduling

Google  
 

Spedizionieri

Il servizio offerto dagli spedizionieri riguarda soprattutto spedizioni di piccole dimensioni e peso. Il servizio offerto può comprendere anche il prelievo della merce presso il mittente. Il trasporto avviene soprattutto su gomma, con intermodalità su mezzo aereo.

Nomi famosi: Fed-Ex, UPS, DHL.
In Italia: TNT-Traco, MailBoxes etc.

Trasporti controllati dall’azienda

In alcuni casi l’azienda può avere la necessità di eseguire in proprio il trasporto. Le motivazioni possono essere diverse:

􀂃 necessità di trasporto rapido con massima affidabilità nei tempi di consegna;
􀂃 necessità di sistemi di trasporto speciali, adeguati al trasporto del prodotto dell’azienda (es.: trasformatori elettrici…)
􀂃 necessità di sistemi particolari per la movimentazione della merce (es. autobotti per il trasporto di cemento in polvere…)
􀂃 disponibilità immediata del trasporto nell’istante in cui è richiesto.

In tutti questi casi l’azienda dovrà per forza effettuare un investimento per l’acquisizione di adeguati mezzi di trasporto e assumere autisti per la conduzione di tali mezzi, con tutto ciò che consegue a livello dei costi da sostenere.

Caratteristiche del costo di trasporto

Ogni modalità di trasporto è caratterizzata da un costo composto da due quote: una fissa e una variabile. Ricordiamo che il costo fisso è un costo che non dipende dal volume del servizio erogato; quello variabile, invece, dipende dall’entità del servizio. Ciascun modo di trasporto ha differenti partecipazioni dei costi fissi e variabili ai costi totali.



Treno - Presenta alti costi fissi e costi variabili relativamente bassi.
Camion – Situazione opposta: i costi di investimento della rete viaria non ricadono sull’utente; i costi fissi sono pertanto molto più bassi, ma i costi variabili (pedaggi, combustibili,…) sono maggiori.
Nave - I costi fissi sono soprattutto connessi con il terminal (tasse portuali, costi di carico-scarico), i costi variabili sono relativamente bassi (basse resistenze alle basse velocità tipiche della nave). E’ il mezzo più economico sulle lunghe distanze.
Aereo – Simile alla nave per i costi fissi. I costi variabili sono però più elevati, soprattutto nelle fasi di decollo e atterraggio. Nelle tratte brevi, dove decollo e atterraggio sono fasi “importanti”, il costo per unità di carico sale sensibilmente.
Condotta – Costi fissi elevati, costi di esercizio dovuti al
pompaggio. Esiste una situazione di ottimo.

Costi del trasporto gestito in proprio

Il costo chilometrico minimo di un trasporto gestito in proprio è esprimibile come:

con:
􀂃 amm è l’ammortamento annuo del mezzo e del fabbricato di ricovero
􀂃 per è il costo annuo del personale (stipendi, ed eventuali vitto e alloggio)
􀂃 ass è il costo annuo dell’assicurazione
􀂃 tp è la tassa di proprietà annuale
􀂃 ped è il costo annuo totale dei pedaggi
􀂃 km indica la percorrenza del mezzo: annua (a), tra due interventi di
manutenzione programmata (mp), tra due sostituzioni di pneumatici (pn),
relativa ad un litro di carburante (carb)
􀂃 Cmp è il costo di un intervento di manutenzione programmata
􀂃 Cpn è il costo totale di un cambio pneumatici
􀂃 Ccarb è il costo di un litro di carburante

back