back


Logistica: 3 Packaging

Coestrusione

www.valocchi.eu   Logistica   Packaging  Materie plastiche   Materie plastiche: classificazione

Google  
 

Coestrusi

Sono strutture composite ottenute per combinazione di polimeri plastici provenienti da estrusori diversi e che si riuniscono in un’unica trafila, la quale può essere sia piana che circolare. Esistono fondamentalmente due tecniche per produrre film coestrusi: in una i materiali si riuniscono nella testa di estrusione, mentre nell’altra l’adesione avviene immediatamente dopo l’uscita dalla trafila, risultando per questo una tecnica più economica e flessibile; in ogni caso, il controllo degli spessori dei singoli strati non può essere mai molto accurato.

Coestrusione

La tecnica di coestrusione è decisamente più recente della laminazione, richiede impianti più compatti e meno dispendiosi delle tecniche di accoppiamento e non presenta i problemi di solventi residui della laminazione ma, naturalmente, può essere utilizzata solo per riunire materiali polimerici, affini da un punto di vista della natura chimica e delle proprietà termiche, anche se oggi, grazie a specifici adesivi estrudibili, sono state risolte molte incompatibilità tra resine diverse. L’orientazione può esser solo successiva alle operazioni di coestrusione. Oggi, in spessori di 15-20 μm, si riescono ad estrudere anche 9 strati di materiali differenti e la tecnica consente agevolmente di recuperare il materiale di riciclo.

Alcuni accoppiamenti impiegati in campo alimentare ottenuti per coestrusione:

back