back


Logistica: 3 Packaging

Carta e cartone: classificazioni

www.valocchi.eu   Logistica   Packaging  Carta e cartone

Google  
 

Dopo essiccazione, la quantità di fibre depositata per unità di superficie stabilisce la cosiddetta "Grammatura, G" (g/m2) che rappresenta anche il criterio per discriminare le carte dai cartoni: secondo una norma ISO, infatti, il cartone (paperboard o board) è il materiale che ha una grammatura di almeno 250 g/m2. Altri criteri di classificazione dei materiali cellulosici sono, tuttavia, in uso ed in tabella sono riassunti i principali. La grammatura (“G”), in quanto rapporto tra la massa e la superficie di un materiale piano (assimilabile ad un parallelepipedo) è in relazione con lo spessore (l’altezza del parallelepipedo, “l”), con la sua massa volumica (o densità, “d” in g/cm3) e con la resa di produzione, vale a dire la superficie ricavabile, per un dato spessore (trascurando il contenuto di umidità finale), dall’unità di massa, (“R” in m2/kg). Queste relazioni sono di grande utilità e vengono impiegate di frequente non solo per caratterizzare i materiali cellulosici ma anche i film plastici e, più in generale, i materiali piani ed omogenei.

back